Roseto, Pallacanestro ingaggia il play Andrea Traini

pallacanestro roseto

La società Pallacanestro Roseto comunica l’ingaggio di Andrea Traini, secondo volto nuovo della stagione biancazzurra e quinto elemento nel roster. Nativo di Loreto, classe 1992, 180 cm di altezza, Traini è un play puro dotato di una grande accelerazione e buon tiro, micidiale nel 1 vs 1 oltre ad avere un talento pazzesco e soprattutto una notevole esperienza avendo giocato nei primi tre campionati italiani.

Cresciuto cestisticamente nelle giovanili di Porto Recanati, poi le trafile sempre a livello giovanile con la Stamura Ancora e Pesaro; nel 2010 l’approdo in prima squadra proprio nella squadra pesarese in Serie A, giocando anche minuti importanti in campionato e Coppa Italia, senza dimenticare la post season negli anni successivi. A gennaio 2012 il prestito a Recanati in A2, poi il ritorno nella Massima Serie a Pesaro.

Nel 2014 l’arrivo a Napoli in A2, stagione chiusa a oltre 9 punti di media, poi nuovamente Recanati e Udine, mentre nel 2017 il ritorno al piano superiore con Brescia. I due anni seguenti in A2 con Montegranaro e Torino; nel 2020 la firma con la Sebastiani Rieti in Serie B ad oltre 9 e quasi 5 assist di media. La stagione 2021/22 a metà tra Rieti e Capo D’Orlando in A2 chiudendo la stagione a 9 punti di media mentre nei playout i punti a incontro sono oltre 16. La firma ad Avellino in B nel gennaio 2023 con cifre di tutti rispetto ovvero 10 punti, oltre 3 assist e 13 di valutazione in 21 minuti di utilizzo medio mentre nell’ultimo anno in canotta Ruvo di Puglia 13,4 punti con il 39% da tre, oltre 5 rimbalzi, 3 assist e 16 di valutazione confermandosi come uno dei migliori play di tutta la Serie B.

Curiosità: ha indossato la canotta della Nazionale nelle categorie U16, U18 e U20, vincendo con quest’ultima la medaglia d’argento agli Europei di categoria del 2011.

Queste le prime parole di Traini da neo giocatore biancazzurro: “Finalmente arrivo a Roseto, è un posto che ho sempre ammirato quando ci giocavo contro, un pubblico caloroso e finalmente posso godermi da vicino questa sensazione. Ringrazio società e coach per l’opportunità oltre al mio procuratore perché tra le due parti è stato molto veloce trovare un accordo. Mi aspetto una stagione tosta, lunga ma vengo qui con grande ambizione, la stessa ambizione che caratterizza la società da anni: arrivo con grande carica, ho tanta voglia di iniziare e conoscere ambiente e compagni di squadra”.

Il DS Verrigni ci descrive così Andrea Traini: “Giocatore di grande tecnica e talento in grado di creare sia per gli altri che per se stesso avendo grande pericolosità in penetrazione e al tiro. La spalla ideale di Giordano Durante, all’occorrenza potrebbero giocare anche minuti insieme. Un atleta secondo me ideale per la piazza di Roseto, ovvero con caratteristiche in grado di accendere l’ambiente rosetano”.